DIETA PER L’ALATTAMENTO

Attenzione alla carenza di Calcio e Ferro.
Attenzione agli alimenti che creano allergie al bambino.

In questo periodo se si è in sovrappeso, si può seguire una dieta ipocalorica bilanciata che tenga conto del calcio e dei vari nutrienti necessari sia alla madre che al neonato allattato al seno. Non devono mancare nell’alimentazione perché altrimenti una parte di essi, verranno forniti dalle ossa e dai muscoli della madre.

Sono necessarie circa 600 -900 calorie in più al giorno. Integrando con i giusti nutrienti e integratori si potrà calare circa 3 chili al mese. Se il calo di peso è troppo elevato aumenta il contenuto di acidi grassi nel latte materno. Se le proteine nella dieta materna sono troppo poche la mamma può perdere anche il tessuto muscolare. Mai seguire durante l’allattamento una dieta con solo proteine o chetogenica perché risulterebbe non adatta per il neonato allattato al seno. Anche la caffeina contenuta nel caffè passa nel latte materno mentre l’aspartame usato come dolcificante risulta tossico perché si trasforma nel corpo in talidomide e metanolo.