Pet therapy - Affetto e terapia del cane - Associazione senza scopo di lucro

Diventando socio diventi anche tu proprietario del cane.
Potrai andarlo a trovare quando vorrai, oppure potrai portare un pensiero sia a lui che agli anziani che lo accudiscono.
Al momento dell’iscrizione ti verrà rilasciata la tessera socio.

Ti aspettiamo!

Associazione

AFFETTO E TERAPIA DEL CANE

COMPONENTI DELL’ASSOCIAZIONE:

Presidente: Maria Makarovic (MEDICO NUTRIZIONISTA)

Vicepresidente: Andrea Tegoni (PSICOLOGO)

Tesoriere: Cristina Artese (COMMERCIALISTA)

Segretario: Manuela Prandi (GRAFICA)

Consigliere: Roberto Priolo (VETERINARIO) , Anna Isabella Maestri (PUBBLICISTA-GIORNALISTA)

 

Associazione senza scopo di lucro registrata presso lo studio del Notaio Sergio Vecchioni.

OBIETTIVO

Far adottare alle case residenziali per anziani 1 o 2 cani.

Aiutare gli ospiti a sentirsi meno soli e più amati. Aiutare i cani abbandonati a trovare un ambiente famigliare dove poter dare e ricevere affetto.

L’idea è nata in seguito a una visita a un mio parente presso una casa di riposo.
Purtroppo in questa struttura la maggior parte degli anziani non malati e autosufficienti, si sentono inutili. Sembra che aspettino la morte, anche se il personale è gentilissimo e i volontari fanno fare spesso delle attività di svago.

MODALITÀ

  1. Creare un centro pilota che abbia la gioia e il piacere di ospitare 1 o 2 cani nelle corsie e in giardino.
  2. Trasferire i cani dai canili (di taglia piccola o media , di carattere docile) nelle strutture per anziani. Ogni reparto potrebbe ospitare 1 o 2 cani con relativo lettino collocato nella stanza degli anziani che amano gli animali, o nella sala tv, o nella sala riunioni, o in corridoio.

VANTAGGI

  1. Ridurre i cani nei canili
  2. Dare gioia e motivare gli anziani (un giorno saremo tutti anziani)
  3. Creare negli ospizi un ambiente più gioioso
  4. Pet terapia ormai dimostrata anche dalla scienza
  5. I media (canale cinque e rete quattro) daranno risonanza all’evento
  6. 2 riviste specializzate per gli animali disposte ad appoggiare l’iniziativa e avere il filo diretto con l’ospizio per eventuali iniziative

CARATTERISTICHE DEL CANE

  • Pelo corto
  • Taglia piccola o media
  • Affettuoso
  • Età circa 5 anni di carattere docile
  • Razza meticcio
  • Provenienza: dai canili, dai rifugi o abbandonato

Proponiamo l’adozione di un cane all’interno di un canile desideroso di ricevere e di dare affetto. L’equipe, composta da diverse figure professionali, avrà il compito di selezionare adeguatamente il cane che prenderà parte al progetto.


CIBO

Negli ospizi tutti i giorni avanzano chili di cibo commestibile che viene buttato.

CURA DEI CANI

  • Prestazioni veterinarie gratuite
  • Autoambulanza per animali con servizio gratuito messa a disposizione dal comune di Milano
  • Volontario che una volta al mese lo lavi e che lo accompagni 2 volte al dì in giardino

FARMACI

I farmaci saranno messi a disposizione gratuitamente da cinque farmacie e due case farmaceutiche.

PET THERAPY IN RESIDENZE PER ANZIANI

Makarovic pet therapy

Le residenze sanitarie assistenziali (RSA) si caratterizzano come luoghi di assistenza verso anziani in condizioni di fragilità psico-fisica e raccolgono un utenza eterogenea dal punto di vista del grado di deterioramento cognitivo e delle problematiche di carattere più strettamente sanitario. La tipologia di ospiti accolti nelle diverse RSA conferma l’assunto che l’anziano istituzionalizzato vive una condizione più o meno incisiva di perdita cognitiva e rischia di rimanere invischiato in una spirale simile a quella della depressione e dell’apatia.

All’interno di queste strutture emerge, dunque, l’importanza della cura e dell’attenzione verso la persona nella sua totalità, che implica non soltanto la cura dell’assistenza fisica, ma anche la sfera relazionale ed affettiva.

È opportuno implementare alcune attività funzionali al mantenimento del benessere emotivo degli anziani ricoverati, che possono contribuire ad abbattere lo stato di isolamento in cui spesso si trovano.

La Pet Therapy rappresenta un valido strumento che può venire in aiuto all’anziano. L’animale diventa il “compagno ideale” per l’anziano attraverso diversi meccanismi, soprattutto psicologi ed emozionali, come i fenomeni di sostituzione e di comprensione.

L’animale da compagnia agisce poi come un vero e proprio supporto sociale facilitando l’integrazione, favorendo i contatti con gli altri, inducendo il desiderio di conoscere, parlare, condivi vedere. Uscire per fare passeggiate con il cane, incontrare altri padroni di cani ai giardini e intrattenersi con essi in conversazioni di comune interesse sono piccoli ma importanti incentivi alla socializzazione.

La compagnia di un cane o di un gatto, inoltre, soddisfa il bisogno di comunicare, anche attraverso un linguaggio che necessita di parole e di discorsi che spesso, a una certa età, può essere difficile articolare. E poi, osservare l’animale addestrato ed imparare a comprendere la sua comunicativa, sono tutte occupazioni apparentemente banali ma che aiutano a tenere sveglia la mente.

EQUIPE ESTERNA

  • Due medici
  • Uno psicologo
  • Un veterinario
  • Quattro giornaliste
  • Tre direttori di giornali nazionali
  • Un commercialista
  • Un avvocato
  • Due farmacisti – direttori case farmaceutiche
  • Varie persone che appoggiano l’iniziativa

SCARICA IL DOCUMENTO IN FORMATO PDF