I Corsi

corsi


Conferenza

Migliorare si può ad ogni età. Dieta, emozioni e buonumore.

4 ottobre 2018 - presso la Sala Ricci del Centro Culturale San Fedele, Milano


Conferenza

Alimentazione e salute

13 aprile 2018 - presso la sede del Banco Santander


Conferenza stampa

Presentazione crema anticellulite Makcell (Fitoben)

30 marzo 2017 - presso Capra e Cavoli


Conferenza stampa

Giornata di pet therapy per gli anziani ricoverati

21 aprile 2017 - presso la struttura Istituto Redaelli


Workshop post-universitario per medici

OBESITA' E METABOLISMO TESSUTO ADIPOSO

2011 - presso la sede ASPEM


Workshop post-universitario per medici

OBESITA' E GRASSO VISCERALE

2010 - presso la sede ASPEM


Workshop 23 ottobre 2010

Azione EMOzione NUTRIzione MOTIvazione

Un evento unico nel suo genere che affianca medicina, psicologia e PNL.
L'obiettivo: avere nuovi strumenti per dimagrire e mantenere il peso ideale, eliminare gli ostacoli psicologici al benessere, rinforzare la volontà.
Il risultato: sentirsi bene, più belli e più forti.
MANGIO NON PER FAME - STRATEGIE PER GESTIRE L'APPETITO VERSO DETERMINATI CIBI
• Regolare l'appetito
• Gestire la "fame nervosa"
• Evitare le abbuffate
• Stabilizzare la perdita di peso
• Imparare a mangiare
• Migliorare la propria autostima
• Sintonizzarsi sulle emozioni positive
• Affrontare lo stress
• Vincere la paura
• Sentirsi più felici


SABATO 16 MAGGIO 2009
Hotel Marriott, via Washington 66 - Milano
MANGIO NON PER FAME
STRATEGIE PER GESTIRE L'APPETITO VERSO DETERMINATI CIBI

L’evento del 16 maggio 2009 si presenta unico nel suo genere per varie ragioni : per la prima volta si vedono raccolti e sintonizzati vari approcci al problema del sovrappeso, ed in generale ai disordini alimentari. È cosa nota che a monte di questa situazione, che a volte diventa patologica, ci sono cause che si rifanno a diversi fattori, clinici, genetici, ambientali e comportamentali, ma mai prima d’ora questo complesso universo è stato affrontato in una sola occasione in modo solistico e multidisciplinare.
Se il problema è complesso, la risposta è altrettanto articolata : l’intervento, supervisionato e coordinato dalla Dott.ssa Makarovic, accosta Medicina e Programmazione Neuro Linguistica, Salute e Tecniche di Autostima, Nutrizione e Autodifesa, Dietetica e Psicologia.

Leggi l'articolo pubblicato su "GRAZIA"

PROGRAMMA (Clicca per scaricare il PDF):
Inizio: ore 9.30
Pausa: ore 12.30 - 13.30
Fine lavori: ore 18.30

I PARTE
Alimentazione, nutrizione e strategie
II PARTE
Tecnica di rilassamento profondo
Predisporsi al cambiamento
PNL
III PARTE
Migliorare l’autostima
IV PARTE
Interazione psicologo, PNL medico nutrizionista
V PARTE
Tecniche di autodifesa
VI PARTE
Introduzione ai pensieri positivi
VII PARTE
Ancoraggio delle emozioni positive

La PNL non è un dieta, né un regime alimentare. Agisce sulle strategie comportamentali modificando i meccanismi di risposta automatica che il cervello genera. Per questo ottiene risultati rapidi e documentabili. Non si tratta di condizionare la volontà, ma di modificare le strutture di base che normalmente muovono i processi volontari spezzando le catene dei comportamenti abitudinari
Gli strumenti operativi e di auto programmazione che suggeriremo sono vari, nel senso che vanno a pescare dalle diverse discipline o tecnologie del comportamento, tra queste la Programmazione Neuro Linguistica è quella che offre le metodologie più rapide e di semplice applicazione e fa leva sui modelli linguistici e sulle rappresentazione interne delle persona. Lavora sui livelli profondi delle credenze, delle convinzioni e dei valori individuali, producendo cambiamenti inaspettati, perché agisce su ciò che origina i processi e non invece sulla generazione di un sistema di resistenza a dinamiche automatiche già in atto..
E’ una metodologia utilizzabile nella correzione di ogni disturbo. Se utilizzata in sinergia col medico dietologo o con altri esperiti amplifica la sua efficacia.
Il corso nasce proprio dall’esigenza di offrire alle persone alcuni semplici strumenti di autogestione e di autocontrollo. La caratteristica della PNL è quella di produrre cambiamenti che possono essere auto generativi. L’incontro con lo specialista è necessario solo all’inizio del processo e chi la utilizza può operare su se stesso con una certa autonomia che richiede semplicemente un controllo dinamico da parte dello specialista. Pertanto una volta acquisito il metodo, si diventa autonomi nella sua applicazione.

RELATORI:

  • MARIA MAKAROVIC Medico Nutrizionista
  • ANDREA TEGONI Psicologo
  • MASSIMO CAVALIERI Pnl
  • MAKHMETOVA BAKYTGUL Esperta in Comunicazione
  • MASSIMO RICCIO Allenatore Krav maga

Cosa ti porta a mangiare

  • rafforzare la motivazione alla propria forma fisica
  • atteggiamento nei confronti del cibo
  • cosa ti porta a mangiare in modo eccessivo e indiscriminato fuori pasto o ai pasti
  • stress
  • noia
  • solitudine
  • infelicità
  • cibo è un modo rapido e gratificante per dominare questi stati d'animo
  • è un surrogato di altri bisogni che non possiamo soddisfare rapidamente
  • risolvere i conflitti anzichè fuggirli
  • si mangia per abitudine senza rendersi conto
  • si mangia per fame?
  • rinforzi sociali per cercare un appoggio, coinvolgere altre persone dell'ufficio o della famiglia sarà più divertente e si creerà complicità

Benefici psicologici dovuti al dimagrimento

  • diminuzione dell'ansia
  • aumento dell'autostima
  • diminuzione dell'insoddisfazione corporea
  • miglioramento delle relazioni interpersonali
  • maggiore sicurezza

Regole comportamentali per raggiungere e mantenere il peso

  • essere fortemente motivati (salute, estetica, economia)
  • porsi obiettivi realistici (kg al mese)
  • avere fiducia in se stessi ed amarsi
  • trovare premi o consolazioni diversi dal cibo
  • trovare alternative (telefonare ad una persona, uscire, fare shopping, camminare, farsi un bagno caldo)
  • pesarsi ogni 7 giorni a digiuno
  • tenere un diario di quello che si mangia, si beve e delle proprie emozioni
  • mangiare lentamente, masticare 10 volte ogni boccone
  • mangiare senza fare altro in un clima sereno e da seduti
  • iniziare con un piatto di verdure
  • usare piatti e bicchieri piccoli
  • bere prima e durante i pasti l'acqua (zero calorie)
  • lasciare i sughi e i condimenti nel piatto
  • ogni giorno camminare un'ora (10000 passi)
  • fare la spesa dopo aver mangiato
  • evitare di passare davanti ad una pasticceria oppure prendere un cappuccio con un dolce mignon ed il pasto successivo solo verdure o minestra
  • aumentare il despendio calorico (fare le scale a piedi, parcheggiare lontano, usare la bicicletta)
  • premiarsi per ogni regola rispettata
  • limitare scorte di cibo pericoloso
  • scorte di cibo sicure
  • programmare la spesa
  • non uscire con troppi soldi
  • non assaggiare mentre si mangia

Disturbo binge eating

  • è un sintomo che comporta un'alimentazione non regolare dovuta a un malessere psichico (in breve tempo si mangia il doppio del cibo rispetto a quello consumato in condizioni normali)
  • c'è uno stato di mancanza di autocontrollo
  • l'azione avviene in segreto
  • nei primi minuti si prova piacere, poi colpa fino al ribrezzo (nonostante ciò non si smette)
  • sensazioni durante e dopo una grande mangiata:
    1 immediate, scompaiono ansia e depressione
    2 poi, sono sostituite da vergogna, disgusto, colpa, depressione, disperazione e ansia

Recupero del peso

  • peggiora insoddisfazione corporea
  • diminuisce la fiducia in se stesse
  • peggiora la forma fisica e le condizioni di salute
  • viene a mancare lo sforzo e le motivazioni a mantenere il peso
  • perchè alcuni non adottano strategie per mantenere il peso perduto?
  • abbandono del tentativo di perdere peso
  • diminuisce convinzione del pz quando velocità del calo rallenta o si ferma
  • paziente pensa che non raggiungerà gli obiettivi non vale la pena
  • abbandono del tentativo di controllare il peso

UNA GIORNATA PER CAMBIARE NEI CONFRONTI DEL CIBO.

MEETING "ALIMENTAZIONE EMOZIONI"

Un corso motivazionale per aiutare a raggiungere in modo deciso il proprio peso.

A chi è consigliato?

A chi soffre di abbuffate di cibo per più di due volte alla settimana. Che cose l'Abbuffata ?

L'abbuffata (in inglese viene indicata come Binge eating che significa gran­de mangiata) è un sintomo che comporta un'alimentazione non regolare do­ vuta a un malessere psichico che porta a mangiare in un tempo brevissimo il doppio di cibo rispetto a quello consumato in situazioni normali. C'è mancanza di autocontrollo e l'azione avviene in segreto. Nei primi minuti si prova piacere, poi colpa e in alcuni casi ribrezzo e nonostante ciò non si smette.

VANTAGGI

Ridurre e nei casi meno gravi neutralizzare le abbuffate dovute a vari stati d'animo come ad esempio nervosismo, stress, noia e solitudine. Imparare i meccanismi per riconoscerle ed evitarle.

Diventare consapevoli di ciò che si mangia togliendo l'automatismo.

Impressioni di alcune partecipanti del corso "Alimentazione-emozioni" del 16 novembre 2002.

  • Cercare di vivere bene con se stessi è difficile, ma è molto importante
  • Ogni aiuto è prezioso, ed oggi ho avuto un po' di questo aiuto, grazie.
  • Corso molto interessante, anche se è molto difficile per me parlare in pubblico.Ho scoperto molte cose nuove e avuto altrettante conferme..
  • Corso molto entusiasmante! Esperienza molto forte e positiva. Una giornata energica ha il potere di riaccendere la motivazione, il primo grande passo verso l'obiettivo, la meta la vittoria. Ricordo però che questo corso mi ha dato e suggerito tecniche e "trucchi" che solo io potrò fare miei. Grazie.
  • Sono stata contentissima e mi sento molto felice e battagliera. Va tutto ok. Grazie.