LA VISITA MEDICA SPECIALISTICA DIETOLOGICA FEMMINILE o MASCHILE

Indicata per chi soffre di:

  1. sovrappeso, obesità, sindrome metabolica, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, ipertensione, diabete, binge eating (abbuffate compulsive-“fame nervosa emozionale”);
  2. per chi pratica sport e vuole nutrirsi in modo migliore perdere peso senza perdere la massa magra. Ovviamente l’approccio dietologico sarà diverso perché il metabolismo è differente , anche la distribuzione del grasso viscerale e sottocutaneo è diversa: nell’uomo è maggiore quello viscerale ed è pericoloso per le malattie cardiovascolari. Durante le diete ipocaloriche diminuisce più velocemernte, ad esempio: a parità di giro vita nella femmina e nel maschio dopo la diminuizione di cinque chili, vedrò una riduzione maggiore nell’uomo della circonferenza misurata in centimetri a livello addominale.
  3. per le donne che soffrono di cellulite (panniculopatia fibroedematosclerotica) e vogliono ridurre la ritenzione idrica e la cellulite.
  4. per le donne in gravidanza o che allattano e) per adolescenti che necessitano di una dieta equilibrata.
  5. per chi vuole migliorare l’umore “dieta del buonumore”: cibi opportunamente combinati ad integratori, aumentano e migliorano l’assorbimento dell’aminoacido triptofano precursore della serotonina ( un neurotrasmettitore antidepressivo e antifame), tirosina precursore di altri neurotrasmettitori antistanchezza (astenia), magnesio, ferro e vitamine producono in sinergia ottimismo e forza fisica.

DOMANDE FREQUENTI

1. Perché è cosi importante recuperare la forma fisica? E’ vero che si possono prevenire o curare certe malattie?

Recuperare la forma fisica e in particolare il peso ideale per il proprio corpo (intendo un peso adatto che sia nei valori BMI ,Body Mass Index, tra 19 e 25 ) significa migliorare o mantenere la salute. Per ridurre o eliminare il dolore lombare o alle ginocchia occorre sapere che perdere 5 kg per il sistema
scheletrico è come calare 20 kg. Perdere peso significa ridurre la circonferenza in centimentri del giro vita che negli uomini deve essere sotto i 94 e nelle donne inferiore a 80. Non è solo un vezzo estetico ma una necessità di salute perché si riduconoi rischi di diabete e ipertensione. Il colesterolo, i trigliceridi e l’ acido urico, quando i valori non sono molto elevati ,molte volte solo con la dietoterapia ritornano nella norma. Chi assumeva i farmaci per tali patologie si ritrova a ridurli o a sospenderli dopo una dietoterapia ipocalorica. Con l'alimentazione giusta si rallenta anche l'invecchiamento. Apparire in forma aumenta la propria autostima e quindi il buonumore. E’ importantissimo integrare le diete con alimenti e integratori che proteggano l'organismo perché i grassi arrivano al fegato in modo massivo durante una dieta ipocalorica e quindi si può creare oltre ai radicali liberi anche la steatosi epatica ( fegato grasso ).

Quando si parla di sovrappeso? Quando si dice obesità?

2. Con la dieta si può migliorare la pelle e ottenere muscoli più scolpiti?

Oltre al benessere interno si può migliorare l'elasticità cutanea e scolpire i muscoli, perdere centimetri sul giro vita e sui fianchi.

I miei suggerimenti avvallati da studi clinici e ampie bibliografie mediche internazionali, non solo permettono di combattere il sovrappeso, i cuscinetti adiposi e di cellulite, i radicali liberi responsabili dell'invecchiamento e delle malattie, ma puntano a ricostruire e rimodellare il corpo : possiamo dire che il mio programmaoltre a far dimagrire permette di portare indietro (per quanto possibile) le lancette dell'orologio biologico. A livello tissutale rende la pelle più tonica, i muscoli più scolpiti e il tessuto osseo più resistente : possiamo agire ovviamente non sull'età anagrafica ma sicuramente sull'età biologica.

3. Quanti libri ha pubblicato?

Ho pubblicato 11 libri, gli ultimi tre molto originali, in quanto si completano a vicenda. Sono apprezzati dal pubblico sia maschile che femminile, dai giornalisti ma anche dai colleghi medici visto che ogni informazione porta a conferma anche le fonti bibliografiche scientifiche e alcuni dei miei lavori sperimentali clinici sulla misurazione del grasso viscerale nei soggetti sani e diabetici tipo uno. Si intitolano:

“Più forti Più magri”, “Più snelle Più sane”, “Dimagrire senza bilancia” pubblicati con la Mondadori, quest’ultimo pubblicato anche in spagnolo e molto apprezzato in Spagna e in Sudamerica.

4. Il libro dedicato ai maschi si chiama “Più forti Più magri”, quali suggerimenti potrebbe seguire chi è molto attento alla forma fisica?

Il mio programma si basa sui principi che la scienza afferma e dimostra da anni, cioè recuperare la forma fisica, significa recuperare la salute. II mio obiettivo è insegnare alle persone a prendersi cura di sé.

Suggerisco le migliori strategie per raggiungere il peso corporeo giusto, mantenere e aumentare la massa muscolare , migliorare il buon umore e diminuire lo stress. Inoltre seguendo questo programma antiossidante migliora la tonicità cutanea e quindi una pelle più giovane.

5. Lei ha scritto anche un libro dedicato alle diete e la forma fisica femminile che si dice sia il gemello di questo dedicato alle diete maschili, perche?

L'idea a nata perché quando si rivolgevano a me le donne, molte volte a casa i mariti un po' per solidarietà un po' perchè volevano perdere peso seguivano le loro diete e dopo un mese tornava alla visita di controllo e mi diceva “io sono dimagrita 4 chili ma mio marito quasi 8 chili. Era felice per lui ma arrabbiata con se stessa,perche lui aveva perso più peso”. Io puntualmente le spiegavo che l'uomo ha un metabolismo diverso, una maggiore massa muscolare, ma deve fare più attenzione ai i grassi dell’addome, L’uomo ingrassa principalmente sulla pancia, non può avere cellulite perché non ha estrogeni responsabili della cellulite, come invece la donna. Quindi nel maschio ,per un fatto metabolico e ormonale ,i grassi vanno prima al fegato con un maggior rischio se si dimagrisce più di 5 chili in poco tempo (meno di un mese) di avere il fegato grasso ovvero la steatosi, che se non curata può evolvere in cirrosi (a questo punto secondo la gravità e la quantità di tessuto interessato, esiste solo il trapianto di fegato).

In questo libro porto la prova scientifica che appartiene ad un mio lavoro scientifico quando lavoravo in ospedale in medicina interna e contemporaneamente seguivo la mia ricerca sperimentale sulla diversa distribuzione del tessuto

adiposo addominale viscerale e sottocutaneo, avvallata dalla risonanza magnetica.

Nell'uomo è maggiore quello viscerale ed ecco perchè va prima al fegato ( segue cioè la via portale ) nella donna più sottocutanea ( cioè sottopelle) perchè dipende dagli estrogeni e infatti in menopausa quando diminuiscono questi ultimi, aumenta il grasso viscerale.

6. Ci può dare undici consigli per recuperare la forma fisica in fretta?

  1. Camminare un’ora al dì
  2. Mangiare pesce almeno 4 volte la settimana
  3. Aumentare le verdure crude perche la cottura inattiva una parte delle vitamine e deiminerali.
  4. Aumentare la frutta : consumare tre frutti al giorno, circa 500 g di frutta fresca e di stagione
  5. Mangiare una volta al giorno carboidrati integrali ricchi di fibra e vitamina B, pane , pasta , riso o orzo o farro associati alle proteine come pesce e legumi e una volta al giorno un secondo come uova, formaggio o pesce e non abusare con la carne ( tre volte alla settimana )
  6. Dopo lo sport consumare carboidrati, frutta, pasta, cereali perché alcalinizzano e fanno recuperare l'energia di scorta nei muscoli cioè il glicogeno . Se non si mangiano carboidrati nelle due ore successive ci si sente spossati.
  7. Una volta all'anno ,se si è in soprappeso ,controllare il colesterolo, i trigliceridi e la glicemia
  8. Consumare una volta al giorno almeno due vasetti di yogurt ricco di fermenti e di calcio altamente assimilabile e ottimo per le ossa
  9. Ridurre il consumo di sale, aumentare l'utilizzo di spezie come peperoncino, ricco di vitamina C, zenzero, origano e basilico contro le fermentazioni intestinali. Usare maggiori quantità di spezie permette di dare sapore e di condire con meno grassi e quindi di ingerire meno calorie. Utilizzare due cucchiai di olio d’oliva al giorno permette di assorbire vitamine liposolubili come la D, importante per le ossa, la E per la giovinezza della pelle, la K per combattere le emorragie, e la A ( in natura beta carotene) per migliorare la vista e la pelle. Utilizzare un cucchiaino di olio di semi lino e di canapa per aumentare gli omega 3 (combattono l’infiammazione, i trigliceridi e migliorano l’umore). Come dicono i grandi ricercatori, miglioriamo il microambiente intorno alle cellule del corpo. Questo lo riusciamo ad ottenere anche grazie all’introduzione di alimenti sani, i quali ci aiutano nella lotta quotidiana continua a stare meglio e a tenere lontane le malattie.
    Quindi Nutrizione corretta da associare in sinergia al nostro stile di vita, evitando per quanto possibile l’esposizione all’inquinamento atmosferico e alle sigarette, promuovendo l’esercizio fisico e riducendo lo stress.
  10. Consiglio un pranzo che segua il proprio ritmo fisiologico, cioè se si ha poco tempo a pranzo è meglio consumare un pasto facilmente e velocemente digeribile come frutta e yogurt o un toast con una spremuta. Meglio quindi in questo caso mangiare in modo completo ma con moderazione alla sera, in un clima sereno con luci soffuse e con un sottofondo di musica rilassante, si è visto che in questo modo si mangia di meno. Invece davanti alla Tv, specie se vengono trasmesse notizie negative, si mangia di più perché aumenta lo stress.
  11. Lo yogurt è ricco di probiotici che agiscono sulla flora batterica intestinale e quindi combattono le infiammazioni intestinali, migliorano le intolleranze ed allergie alimentari e pare che i fermenti lattici migliorino il tono dell’umore facendo assorbire meglio il triptofano degli alimenti.